logo di San Bartolomeo in Tuto
mappa  di' la tua  faq  
home area LITURGIA liturgia

Battesimo

A CHI E’ RIVOLTO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO

La preparazione al sacramento del battesimo è rivolta alle coppie che vogliono trasmettere l’esperienza di fede cristiana ai propri figli; intende essere un sostegno rivolto ai genitori e ai padrini per aiutarli a riscoprire e vivere la propria fede, a tradurla in una testimonianza vissuta, oltre che ad accompagnarli nella presa di coscienza delle problematiche legate all’educazione dei figli.

QUANDO SI CELEBRA IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO

Il sacramento del battesimo viene amministrato in forma comunitaria in alcune date significative dell’anno liturgico, ossia la Giornata Missionaria (3°domenica di ottobre), la festa dell’Immacolata Concezione (8 dicembre), il Battesimo di Gesù (2° settimana di gennaio), durante la veglia di Pasqua, la Domenica in Albis, nella veglia di Pentecoste, oltre che nella messa pomeridiana dell’ultimo sabato di giugno. Nella nostra Chiesa il fonte battesimale riprende la tradizione secondo cui il battesimo viene dato per immersione in piscine scavate nella terra (simboleggianti l’entrata nel profondo della morte, nella tomba in cui viene seppellito l’uomo vecchio) e di forma ottagonale (che rimando all’”ottavo giorno” ossia l’eternità la cui porta è Gesù Cristo morto e risorto). Per questo la celebrazione del sacramento può avvenire sia per immersione che per infusione. Il momento dell'immersione in un rito battesimale Sepolti con Cristo nelle acque della morte per risorgere con lui nuova creatura Battesimo di un adulto nel fonte battesimale

COME AVVIENE LA PREPARAZIONE

Le coppie che intendono battezzare il proprio figlio devono contattare il parroco o i sacerdoti suoi collaboratori con un certo margine di anticipo rispetto alla data prescelta (circa 2 mesi) in modo da rendere possibile il percorso di preparazione: esso prevede tre incontri condotti da coppie di sposi delegate dal parroco: due incontri avvengono nelle case dei genitori del bambino da battezzare, mentre l’ultimo incontro si tiene nei locali della parrocchia. A quest’ultimo sono invitati tutti i genitori e padrino dei bambini che verranno battezzati nello stesso giorno e avverrà pochi giorni prima della data prescelta.

DOPO IL BATTESIMO?

Dopo il battesimo è auspicabile che continui il rapporto intrapreso con la coppia di catechisti che ha accompagnato al battesimo e si fisserà un altro incontro nelle case. Lo scopo di tale preparazione è quello di porsi degli interrogativi sulla propria vita cristiana ed insieme predisporsi ad affrontare le nuove responsabilità educative che il ruolo di genitori comporta. In occasione della Giornata per la Vita, indetta dalla Conferenza Episcopale Italiana per la prima domenica di febbraio, ormai da diversi anni la parrocchia convoca i genitori di tutti i bambini battezzati nell’anno precedente e li invita a partecipare insieme all’Eucaristia delle ore 10:00. Ciò rappresenta una opportunità per ringraziare Dio insieme a tutta la comunità parrocchiale per il dono della vita biologica elargita ai vostri figli oltre che al dono della vita eterna ottenuta tramite il sacramento del Battesimo.