logo di San Bartolomeo in Tuto
mappa  di' la tua  faq  
home area STORIA storia

Nascita
cammino a San Bartolomeo

LA CATECHESI PER ADULTI APRE UNA NUOVA REALTA'-Nascita del Cammino neocatecumenale nella nostra parrocchia.

Nel Luglio del 1969, gli iniziatori del Cammino neocatecumenale Kiko Arguello, Carmen Hernadez, accompagnati nella predicazione da don Francesco Cuppini, invitati dal Parroco don Piero Paciscopi, portano alla Chiesa di S.Bartolo l'annuncio del Kerigma e propongono alla Parrocchia il cammino neocatecumenale come un itinerario di formazione cristiana che porta i frutti del rinnovamento del Concilio Vaticano II alla Parrocchia. L'incontro con il Cammino avviene in modo casuale, non programmato ma guidato e benedetto dal Signore. Il rifiuto di altre Parrocchie di accogliere la predicazione di questa piccola equipe di catechisti itineranti spagnoli, porta il cammino neocatecumenale a S.Bartolo. luglio '69: foto della prima comunità neocatecumenale a San Bartolo Luglio '69: nasce la prima comunità neocatecumenale a San Bartolo. L'incontro con il cammino avviene quindi con l'umilta' di una chiesa povera, in un periodo di grande "politicizzazione" dell'annuncio cristiano e di accentuazione dei toni dell'impegno sociale e politico dei cristiani. Sembrava a molti che l'annuncio cristiano non avesse quasi alcun valore al di fuori di un impegno politico, di una organizzazione dei cattolici per cambiare le strutture sociali. L'annuncio del kerigma nella sua autenticita' e soprattutto nella sua semplicita' e "stoltezza", sembrava aver perso efficacia in questo contesto culturale e sociale. Per arrivare ai problemi dell'uomo appariva neccessario dover intraprendere strade diverse, mediate dalla cultura, dalla sociologia, dalla psicologia o dalla politica per poter parlare la stessa lingua dell'uomo contemporaneo. "La stoltezza della predicazione"Alla prima catechesi partecipa un piccolo gruppo di anziani, vicini al Parroco. Da questa realta', apparentemente insignificante, dalla loro fedelta' al Signore, nasce una nuova realta' di chiesa che fino dai primi anni manifestera' la propria vocazione missionaria non solo per Firenze ma anche per tutta la Toscana e per il mondo intero. E' impressionante toccare con mano la forza della "stoltezza della predicazione" dell'annuncio del Vangelo nella sua radicalita' e di come questo possa trasformare interamente tutta una comunita' parrocchiale che accetta di ricevere questo annuncio con uno spirito di conversione e di umilta'. In questa esperienza si sintetizzano alcuni caratteri originali dell'evangelizzazione: la stoltezza della predicazione, rappresentata da una equipe itinerante di spagnoli, e l'opera dello Spirito Santo che prepara l'accoglienza della predicazione del Kerigma e la rafforza donando segni e generando miracoli. Una azione costante e continua dello Spirito Santo che ha edificato una Chiesa nuova, capace di annunciare il Vangelo nella società contemporanea, portando una parola che dice all'uomo il senso della vita che il mondo ha smarrito.