logo di San Bartolomeo in Tuto
mappa  di' la tua  faq  
home area STORIA storia

Anni '60
UNA PARROCCHIA ANTICA CHE DIVIENE "SENZA TRADIZIONI" Scandicci si sviluppa come quartiere periferico di Firenze gia' alla fine degli anni 50. La trasformazione sociale ed edilizia che lo portano ad assumere la fisionomia del tipico quartiere dormitorio limitrofo alla grande citta', avviene per├▓ negli anni 60, quando viene interessata da una forte immigrazione.Il 90% della popolazione della Parrocchia e' venuta ad abitare a Scandicci in questi ultimi quindici anni. In questo modo la Parrocchia assume molte delle caratteristiche di Scandicci diventando cosi' in breve tempo, una "Parrocchia senza tradizioni". La vecchia chiesa di S.Bartolomeo rimane fino al 1968 sede della Parrocchia. L' espansione edilizia e la rapida trasformazione sociale travolgono anche questa chiesa troppo piccola per una popolazione divenuta in pochi anni di 5.000 persone. La parrocchia inizia quindi un cammino che la porta ad "immergersi" letteralmente nel quartiere. Madonna in trono con bambino- dipinto attribuito a Giovanni da Milano XIV sec. La prima sede, infatti, e' un sottosuolo vicino all'attuale dislocazione. Un garage dove si insedia una chiesa "senza tradizioni". In questi anni, inoltre, anche il tessuto tradizionale che gravita intorno alla Parrocchia, viene investito in modo traumatico dalla contestazione che segna la Chiesa fiorentina in questi anni.Il paese, anche se non ospita fabbriche importanti od altre strutture produttive, e' un ambiente di lavoratori pendolari, con una forte presenza comunista che, alla fine degli anni sessanta, accentua il proprio anticlericalismo. Anche la Parrocchia "nel garage" e' investita da questa crisi di identita', tanto piu' forte per la radicalita' del cambiamento, anche sociale, del paese. Una situazione di grande, apparente poverta', di fallimento che come sempre accade viene benedetta e trasformata dall'opera del Signore.