In Avvisi parrocchiali

Alle ore 18.00, in diretta su TV2000 o VaticanNews, adorazione del santissimo sacramento con Papa Francesco, con benedizione Urbi et Orbi e possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria.

COME ACCOGLIERE L’INDULGENZA PLENARIA

Cos’è l’indulgenza

Consiste nella possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze di un peccato (detta pena temporale),
dal peccatore che abbia confessato con pentimento sincero il suo errore e sia stato perdonato tramite il sacramento della confessione.

In soldoni quando ci si confessa ci viene tolta la colpa ,ma no la pena (che verrà scontata con anni di purgatorio , prove nella vita terrena che consentono di cancellare la pena , atti di elemosina , di carità …)

Con l’indulgenza , se confessati , ci viene tolta anche la pena .

Il 27 marzo alle 18.00 il Papa darà l’indulgenza plenaria (cioè di tutti i peccati)

 

A chi ?

La Chiesa offre la possibilità di ottenere l’Indulgenza plenaria ai fedeli malati di Coronavirus, nonché agli operatori sanitari, ai familiari e a tutti coloro che a qualsivoglia titolo , anche con la preghiera, si prendono cura di essi

e anche a tutti coloro che si uniranno spiritualmente a questo momento di preghiera tramite i media il 27 marzo alle 18.00

Ovviamente la ottiene solo chi vorrà riceverla ,
nessuno è obbligato!

Gesù ci rende sempre liberi di scegliere!

Chi avesse la voglia e il desiderio di riceverla dovrebbe prepararsi

 

Come?

A meno che non sia in pericolo di morte imminente ( in tal caso è sufficiente un atto di contrizione ) , ci si prepara facendo la Confessione.

Non potendo fare la confessione con un sacerdote , il Papa invita a confessarsi facendolo direttamente con Dio
in modo che tornando con l’anima  in piena grazia di Dio si possa accogliere e ricevere anche l’indulgenza.

Deve rimanere il proposito che una volta terminato questo periodo , quando avremo la possibilità , andremo da un sacerdote a confessarci ;

Dopo aver fatto la confessione
Si reciti l’Atto di Dolore o l’Atto d’Amore Perfetto (allegato alla fine);

Poi si prenda la Comunione Spirituale (allego la preghiera alla fine) ; se possibile la si prenda partecipando ad una Messa celebrata in tv o su internet con l’intenzione di offrirla proprio per la riparazione dei nostri peccati .

Infine recitare una preghiera per la cessazione dell’epidemia secondo l’intenzione del Sommo Pontefice

In tal caso per avere l’Indulgenza plenaria i malati di coronavirus, quanti sono sottoposti a regime di quarantena nonché gli operatori sanitari e i familiari che, si espongono al rischio di contagio per assistere chi è colpito dal Covid-19, potranno anche semplicemente recitare il Credo, il Padre nostro e una preghiera a Maria.

Gli altri potranno scegliere tra varie opzioni:
visitare il Santissimo Sacramento o l’adorazione eucaristica o la lettura delle Sacre Scritture per almeno mezz’ora, oppure la recita del Rosario, la Via Crucis, o la recita della Coroncina della Divina Misericordia, chiedendo a Dio la cessazione dell’epidemia, il sollievo per i malati e la salvezza eterna di quanti il Signore ha chiamato a sé.

Siamo invitati tutti a ricevere la benedizione Urbi et Orbi (Alla città e al mondo ) nella quale è inclusa l’indulgenza il 27 marzo alle 18.00 tramite i media

 


 

Atto di dolore

Mio Dio,
mi pento
e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati,
perché peccando ho meritato i tuoi castighi
e molto più perché ho offeso te,
infinitamente buono
e degno di essere amato sopra ogni cosa.
Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più
e di fuggire le occasioni prossime di peccato.

Signore, misericordia, perdonami.

 

Preghiera per la Comunione Spirituale

Ai tuoi piedi, o mio Gesù, mi prostro e ti offro il pentimento del mio cuore contrito che si abissa nel suo nulla e nella Tua santa presenza. Ti adoro nel Sacramento del Tuo amore, desidero riceverti nella povera dimora che ti offre il mio cuore. In attesa della felicità della comunione sacramentale, voglio possederti in spirito. Vieni a me, o mio Gesù, che io venga da Te. Possa il Tuo amore infiammare tutto il mio essere, per la vita e per la morte. Credo in Te, spero in Te, Ti amo. Così sia.

Contattaci

Not readable? Change text. captcha txt